45RPM
Custommade for

45RPM

NOT AVAILABLE
GIORNI RESTANTI PER L'ACQUISTO
Acquista ora
45RPM è un artista poliedrico impegnato in vari ambiti creativi. È specializzato in grafica e illustrazione, ma si cimenta in qualsiasi cosa di artistico gli capiti a tiro. Trascorre la maggior parte delle giornate nel suo studio nel cuore di Bristol oppure in viaggio verso una delle sue tante mete lavorative. Ha lavorato in tutto il mondo e le sue creazioni sono state pubblicate in numerosi libri, inclusi i bestseller Street Sketchbook di Thames & Hudson. Dai cartelloni agli aeroplani, non sono molte le cose che non abbia dipinto.
INTERVISTA
COME DESCRIVERESTI IL TUO STILE?
Io paragonerei il mio stile a un folle che deve tirare fuori un'idea dalla testa e metterla su carta prima che imploda. Disegno a ripetizione assurdità sotto caffeina, sono pieno di idee ma servirebbe un'eternità.
COSA SIGNIFICA PER TE "OFF THE WALL"?
Per me "Off the Wall" significa me, i miei amici, la mia vita. Le linee esistono per essere oltrepassate, le regole per essere infrante. Essere la pecora nera della famiglia è una cosa positiva, mi ha aperto gli occhi e mi ha permesso di conoscere tutto un altro mondo là fuori. Vivi ogni giorno.
QUALI SONO LE TUE PRINCIPALI FONTI DI ISPIRAZIONE?
Traggo ispirazione soprattutto dalla lingua, dalla comunicazione, dalle espressioni gergali. Se sento qualcosa di interessante in un pub, il giorno dopo ne faccio un disegno. In pratica, osservare la gente nei locali fa parte del mio lavoro. Questo mi permette di parlare con più persone e di trovarmi in situazioni eccezionali che fanno macinare la mia mente.
QUAL È STATO IL TUO PRIMO PAIO DI VANS?
Le mie prime Vans sono state un paio di Authentic tutte nere: sono un tipo abitudinario, quindi tendo a vestire di nero ogni giorno. Ho un cuore dark, e più è fuso, meglio è.
QUALI DELLE REAZIONI AI TUOI LAVORI SONO TRA LE TUE PREFERITE?
Avevo realizzato un enorme murale a Bristol e quando ci hanno dipinto sopra, un bambino è scoppiato in lacrime. La mamma mi ha detto che lo salutava ogni giorno nel suo tragitto verso scuola. Nemmeno a mia madre piacciono così tanto le mie opere.
SE POTESSI REALIZZARE UNA COLLABORAZIONE CON UN ARTISTA QUALUNQUE, VIVENTE OPPURE NO, CHI SCEGLIERESTI?
Se potessi dipingere con un artista a scelta, opterei per Picasso, così potrei vendere l'opera per un sacco di soldi e usarli per viaggiare. L'esperienza non ha prezzo. I ricordi non valgono quanto il denaro.
QUALI DEI TUOI LAVORI SONO TRA LE TUE CREAZIONI PREFERITE?
La mia opera preferita è sempre l'ultima. Poi, passo all'idea successiva. Non è che odi i miei vecchi lavori, ma voglio sempre di più dalle cose nuove. È ciò che mi fa alzare dal letto ogni mattina.
CHE PROGETTI HAI PER IL 2017/2018?
Per il 2017/18 ho in programma di continuare a fare ciò che faccio ora. Disegnare come un pazzo, spendere tutti i miei soldi in viaggi, avvicinarmi a una fine precoce senza rimpianti.