Amaia
Custommade for

AMAIA ARRAZOLA OTADUY

NOT AVAILABLE
GIORNI RESTANTI PER L'ACQUISTO
Acquista ora
"Mi chiamo Amaia Arrazola Otaduy, e sono nata in una giornata di sole, il 18 aprile del 1984. Lavoro nel mondo della creatività e del disegno, su progetti sia a piccola che larga scala. Dopo aver studiato pubblicità e relazioni pubbliche a Madrid, ho iniziato la mia carriera nel settore pubblicitario. Ho imparato molto, ma ho capito subito di non sentirmi realizzata. Così ho deciso di ricominciare daccapo. Ho lasciato il lavoro e ho cambiato città, trasferendomi da Madrid a Barcellona. Ho fatto domanda per una borsa del programma Krea a Vitoria. Quando mi è stata assegnata, mi sono iscritta a un master in design e comunicazione alla Elisava di Barcellona. Non appena finito, ho iniziato a metter su un portfolio di clienti e piccoli progetti. Ero sicura di non voler tornare in un'agenzia, quindi mi sono messa a lavorare come freelancer. Ho iniziato come illustratrice, prima attraverso i contatti che avevo dai tempi del periodo pubblicitario, poi avvicinandomi al settore editoriale, e infine passando a progetti su larga scala, pitture murali e street art. Ora mi divido tra progetti editoriali e murales. Adesso sono molto più soddisfatta, ma sono sempre aperta a forme di collaborazione nuove e interessanti. La mia vita sembra avere una progressione logica. Amo l'arte, il disegno, la tipografia, la serigrafia, la ceramica, il cucito, il ricamo, i racconti, le cose vecchie, le cose strane, gli UFO, gli unicorni, gli yeti e il mostro di Loch Ness. Ho un cane immaginario."
INTERVISTA
COME DESCRIVERESTI IL TUO STILE?
Fresco e spontaneo. Non amo le cose che richiedono troppo tempo. Non mi piace riflettere più del dovuto su un'immagine.
COSA SIGNIFICA PER TE "OFF THE WALL"?
"Off the Wall" è uno stile di vita.
QUALI SONO LE TUE PRINCIPALI FONTI DI ISPIRAZIONE?
La strada, i colori che vedo ogni giorno, i miei amici, le conversazioni in metro...
QUAL È STATO IL TUO PRIMO PAIO DI VANS?
Credo fosse alle scuole superiori. Non ricordo il modello, ma erano rosse e ne andavo molto fiera.
QUALI DELLE REAZIONI AI TUOI LAVORI SONO TRA LE TUE PREFERITE?
Quando le persone vedono il mio lavoro e si sentono in sintonia con esso. Quando percepiscono sensazioni che gli ricordano la loro vita.
SE POTESSI REALIZZARE UNA COLLABORAZIONE CON UN ARTISTA QUALUNQUE, VIVENTE OPPURE NO, CHI SCEGLIERESTI?
Sailor Jerry!
QUALI DEI TUOI LAVORI SONO TRA LE TUE CREAZIONI PREFERITE?
Difficile a dirsi, perché di solito il mio lavoro preferito è sempre l'ultimo. Quindi, adesso, il mio preferito è l'ultima parete che ho dipinto a Milano, oppure la mia collaborazione con il marchio di calze Pacific.
CHE PROGETTI HAI PER IL 2017/2018?
Ho intenzione di andare a Miami, all'Art Basel, e vorrei tornare in Giappone, per far visita a degli amici e continuare il progetto "Amaia Was Here".