La nuova collezione primaverile incarna pienamente la visione estetica della stilista newyorkese, combinando la nostalgia dell'infanzia a un senso di spensieratezza che richiama lo stile dei cartoni animati. Per la collezione Vans x Sandy Liang, la stilista ha rivisitato ben cinque paia di scarpe classiche Vans, accompagnate da un assortimento completo di accessori e capi d'abbigliamento.

La nuova collezione primaverile incarna pienamente la visione estetica della stilista newyorkese, combinando la nostalgia dell'infanzia a un senso di spensieratezza che richiama lo stile dei cartoni animati.

TI PRESENTIAMO SANDY LIANG

TI PRESENTIAMO SANDY LIANG

Nata e cresciuta nel Lower East Side di New York, la creatività e l'ispirazione di Sandy Liang nascono soprattutto dai suoi ricordi d'infanzia e dal senso di appartenenza alla propria comunità, ricca di storie e personaggi spesso dimenticati: dal cuoco in grembiule che fuma una sigaretta sul retro del suo ristorante alle anziane signore che passeggiano fra i negozi della Canal Street sfoggiando ampi pantaloni con mille stampe e motivi. Cresciuta nel quartiere di Bayside, nel Queens, Liang ha frequentato per un breve periodo la facoltà di architettura della Rhode Island School of Design, prima di spostarsi alla Parsons per studiare design della moda. Appena terminati gli studi, Liang non ha perso tempo e ha fondato la sua azienda, cominciando a mettere in pratica ciò che, a suo dire, aveva sempre immaginato e sentito dentro di sé.

Le radici della sua carriera da stilista sono indissolubilmente legate al design di giacche e cappotti, le cui caratteristiche strutturali, materiali e identitarie hanno influenzato le sue creazioni fin dalla prima collezione risalente a dieci stagioni fa. Attraverso raffinati dettagli e tessuti pregiati come pelle, montone e visone, i suoi capi richiamano alla mente il ricordo dei morbidi cappotti invernali che era solita indossare da bambina nel cortile della scuola, combinandolo alle forme e ai colori degli abiti che si vedevano sfilare per le strade di New York negli anni '90. Il tutto accompagnato da un caratteristico senso di spensieratezza che rievoca lo stile caricaturale dei cartoni animati. Ogni collezione si sviluppa a partire da quella precedente, dimostrando una coerenza e un'attenzione ai dettagli che raramente si osservano in un brand così giovane. Nel rivisitare camicie e capi di maglieria per ampliare gli orizzonti del prêt-à-porter, la sua attenzione alla qualità dei materiali e degli abbinamenti rimane sempre una costante. Esplorando in modo rivoluzionario diverse aree della propria emotività, Sandy si può definire una vera e propria stilista autobiografica, il cui lavoro è caratterizzato da una dimensione locale che si incontra raramente nel mondo della moda. Liang lavora a stretto contatto con un piccolo team di creativi.

Il suo studio si trova in uno spazio ristrutturato nel Lower East Side, lo stesso che suo padre utilizzava come magazzino per il proprio ristorante a due isolati di distanza, dove continua a lavorare ancora oggi. Le creazioni prendono i loro nomi dai familiari e dagli amici stretti della stilista. Ogni sua stampa è un esemplare unico ispirato alla quotidianità di New York, come la particolare stampa con la frutta, su cui si possono scorgere piccoli accendini stilizzati, simbolo dell'ordinarietà metropolitana. Oltre al senso di nostalgia, le sue creazioni stupiscono per la sfarzosità, la longevità e l'autoironia: splendide da ammirare e piacevoli da toccare, ma allo stesso tempo semplici da apprezzare.